NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

INFORMATIVA E GESTIONE DEI COOKIES

Cosa sono i cookies (e tecnologie similari)

I cookies sono piccoli files di testo che i siti visitati dall’utente inviano al suo terminale – computer, laptop, tablet, smartphone, etc. – dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti in occasione della successiva visita del medesimo utente.

Navigando su questo Sito Web, potrai ricevere sia cookie inviati direttamente dal nostro Sito Web e gestiti dagli amministratori del sito stesso, sia cookie inviati da siti o da webserver diversi, e gestiti da terzi (cookie di terze parti).

La legislazione italiana (art. 122 del D.Lgs. 196/03) ha introdotto nel nostro ordinamento una Direttiva Europea che impone ai gestori dei siti web che utilizzano cookie o altre tecnologie di monitoraggio di informare l’utente circa le tipologie di eventuali cookie utilizzati dal sito.
Il Provvedimento del Garante per la protezione dei dati personali n. 229 del 8 maggio 2014, pubblicato sulla G.U. n. 126 del 3 giugno 2014, ha categorizzato i cookie in due macro-categorie: cookie “tecnici” e cookie “di profilazione”.

Questo sito non utilizza alcun cookie di profilazione.

Cookie Tecnici

I cookie tecnici sono quelli utilizzati al solo fine di “effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio del sito dell’informazione esplicitamente richiesto dall’abbonato o dall’utente a erogare tale servizio” (cfr. art. 122, comma 1, del Codice). Essi non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare o gestore del sito web. Possono essere suddivisi in cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web (permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate); cookie analytics, assimilati ai cookie tecnici laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso; cookie di funzionalità, che permettono all’utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (ad esempio, la lingua, i prodotti selezionati per l’acquisto) al fine di migliorare il servizio reso allo stesso. Per l’installazione di tali cookie, come specificato nel documento n. 2152939 del Garante della Privacy, non è richiesto il consenso preventivo e informato dell’utente (opt-in), mentre resta fermo l’obbligo di dare l’informativa ai sensi dell’art. 13 del Codice, e che vengano offerte agli utenti modalità semplici per opporsi (opt-out).

Cookie di Profilazione

I cookie di profilazione sono volti a creare profili relativi all’utente e vengono utilizzati al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dallo stesso nell’ambito della navigazione in rete. In ragione della particolare invasività che tali dispositivi possono avere nell’ambito della sfera privata degli utenti, la normativa europea e italiana prevede che l’utente debba essere adeguatamente informato sull’uso degli stessi ed esprimere così il proprio valido consenso. Ad essi si riferisce l’art. 122 del Codice laddove prevede che “l’archiviazione delle informazioni nell’apparecchio terminale di un contraente o di un utente o l’accesso a informazioni già archiviate sono consentiti unicamente a condizione che il contraente o l’utente abbia espresso il proprio consenso dopo essere stato informato con le modalità semplificate di cui all’articolo 13, comma 3” (art. 122, comma 1, del Codice).

Questo sito

Per quanto riguarda i cookies in uso in questo sito si informa l’utente che vengono usati esclusivamente cookies tecnici, tra cui alcuni cosiddetti “analytics” di Google Analytics con IP offuscati.
Essi hanno infatti esclusivamente scopi statistici e raccolgono informazioni in forma aggregata utili a migliorare l’esperienza di navigazione e l’usabilità all’interno del sito web.
I cookies di navigazione o sessione invece permettono all’utente una navigazione facilitata.
La policy di Google Analytics è disponibile all’indirizzo https://support.google.com/analytics/answer/6004245.
Se un visitatore volesse effettuare un opt-out delle informazioni relative alla loro navigazione ed inviate a Google Analytics, come specificato nel documento n. 2152939 del Garante della Privacy c’è la possibilità di installare un opt-out browser add-on disponibile per i browser più moderni all’indirizzo https://tools.google.com/dlpage/gaoptout.

Puoi gestire le tue preferenze sui cookies anche tramite browser

Se non conosci il tipo e la versione di browser che stai utilizzando puoi cliccare su “Aiuto” nella finestra del browser in alto, da cui puoi accedere a tutte le informazioni necessarie. Se invece conosci il tuo browser clicca su quello che stai utilizzando per accedere alla pagina di gestione dei cookies.

iGladio - GLADIO - La Verita' Negata

76

Questo rapporto è cresciuto nel tempo (vedasi esperienza del Vietnam) fino ad 1 a 30. In altri termini, per fronteggiare 3000 guerriglieri organizzati occorrono sino a 90.000 (novantamila) uomini, vale a dire circa la metà dell'attuale Esercito Italiano e probabilmente l'intero futuro Esercito previsto dal Nuovo Modello di Difesa.

Qualcuno ha fatto questi conti tra Piazza Colonna e via XX Settembre, prima di stilare l'atto di morte della Gladio? E li ha fatti la Commissione Stragi prima di trinciare giudizi?

Ma il relatore era uomo d'onore. All'arsenale sopradescritto, di armi diciamo vecchie, sicuramente però non obsolete, andavano aggiunte un numero limitato, qualche decina, di mortai e di lanciarazzi e cannoni controcarro senza rinculo, anche questi predisposti per essere aviolanciati. Tra la fine degli anni '70 e l'inizio degli anni '80 anche l'organizzazione ebbe un sussulto di modernizzazione ed eliminò a sua volta le armi più vecchie (ad esempio i MAB sostituiti con pistole mitragliatrici Franchi) oltre ad inserire nel suo inventario armi in dotazione al Patto di Varsavia (ad esempio i Kalashnikov).

Alla, più volte citata, filosofia del semplice e vecchio vi furono, come sempre, alcune eccezioni. La prima è stata quella relativa allo studio e realizzazione di materiali che garantissero la lunga conservazione di armi e munizioni sotto terra. Si ricercavano e provavano carte catramate, metallizzate, plastiche ecc. che preservassero i materiali dall'aria e dalla polvere e resine che li preservassero dall'umidità e fino a lì non c'erano grossi problemi. Ma quando si passava a far sì che le resine fossero inattacabili dai roditori, i laboratori si trasformavano in rivoltanti «fabbriche della puzza». La seconda eccezione è stata lo studio e la realizzazione di un contenitore subacqueo che consentisse di conservare i materiali anche a notevole profondità per sfuggire alle eventuali ricerche. Venne realizzato un «coso» a metà strada tra la boa e la mina che oltre a garantire la tenuta stagna fino a 60 metri (6 atmosfere) ne assicurava l'autodistruzione e l'affondamento nel caso ci avesse messo le mani un non addetto ai lavori. L'aspetto più interessante è che l'aggeggio poteva venire aviolanciato e restare sott'acqua anche per due anni ed essere poi richiamato a galla anche da una certa distanza con segnali codificati emessi da un apposito dispositivo tipo sonar. Per quello che ne so, eravamo l'unico paese ad avere la disponibilità di NASCO sommersi con delle caratteristiche tecnologiche così elevate. Disponibilità, perché non sono mai stati messi in opera se non a livello sperimentale ed addestrativo.

Un altro buon successo, non nazionale ma a livello dell'intero Club dell'ACC, è stato quello relativo alla realizzazione di un sofisticato apparato radio per agenti. Riceve e trasmette fino a circa 10.000 Km. messaggi di 200 caratteri in 1 secondo, cifra automaticamente ed automaticamente si accende e si spegne.