NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

INFORMATIVA E GESTIONE DEI COOKIES

Cosa sono i cookies (e tecnologie similari)

I cookies sono piccoli files di testo che i siti visitati dall’utente inviano al suo terminale – computer, laptop, tablet, smartphone, etc. – dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti in occasione della successiva visita del medesimo utente.

Navigando su questo Sito Web, potrai ricevere sia cookie inviati direttamente dal nostro Sito Web e gestiti dagli amministratori del sito stesso, sia cookie inviati da siti o da webserver diversi, e gestiti da terzi (cookie di terze parti).

La legislazione italiana (art. 122 del D.Lgs. 196/03) ha introdotto nel nostro ordinamento una Direttiva Europea che impone ai gestori dei siti web che utilizzano cookie o altre tecnologie di monitoraggio di informare l’utente circa le tipologie di eventuali cookie utilizzati dal sito.
Il Provvedimento del Garante per la protezione dei dati personali n. 229 del 8 maggio 2014, pubblicato sulla G.U. n. 126 del 3 giugno 2014, ha categorizzato i cookie in due macro-categorie: cookie “tecnici” e cookie “di profilazione”.

Questo sito non utilizza alcun cookie di profilazione.

Cookie Tecnici

I cookie tecnici sono quelli utilizzati al solo fine di “effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio del sito dell’informazione esplicitamente richiesto dall’abbonato o dall’utente a erogare tale servizio” (cfr. art. 122, comma 1, del Codice). Essi non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare o gestore del sito web. Possono essere suddivisi in cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web (permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate); cookie analytics, assimilati ai cookie tecnici laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso; cookie di funzionalità, che permettono all’utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (ad esempio, la lingua, i prodotti selezionati per l’acquisto) al fine di migliorare il servizio reso allo stesso. Per l’installazione di tali cookie, come specificato nel documento n. 2152939 del Garante della Privacy, non è richiesto il consenso preventivo e informato dell’utente (opt-in), mentre resta fermo l’obbligo di dare l’informativa ai sensi dell’art. 13 del Codice, e che vengano offerte agli utenti modalità semplici per opporsi (opt-out).

Cookie di Profilazione

I cookie di profilazione sono volti a creare profili relativi all’utente e vengono utilizzati al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dallo stesso nell’ambito della navigazione in rete. In ragione della particolare invasività che tali dispositivi possono avere nell’ambito della sfera privata degli utenti, la normativa europea e italiana prevede che l’utente debba essere adeguatamente informato sull’uso degli stessi ed esprimere così il proprio valido consenso. Ad essi si riferisce l’art. 122 del Codice laddove prevede che “l’archiviazione delle informazioni nell’apparecchio terminale di un contraente o di un utente o l’accesso a informazioni già archiviate sono consentiti unicamente a condizione che il contraente o l’utente abbia espresso il proprio consenso dopo essere stato informato con le modalità semplificate di cui all’articolo 13, comma 3” (art. 122, comma 1, del Codice).

Questo sito

Per quanto riguarda i cookies in uso in questo sito si informa l’utente che vengono usati esclusivamente cookies tecnici, tra cui alcuni cosiddetti “analytics” di Google Analytics con IP offuscati.
Essi hanno infatti esclusivamente scopi statistici e raccolgono informazioni in forma aggregata utili a migliorare l’esperienza di navigazione e l’usabilità all’interno del sito web.
I cookies di navigazione o sessione invece permettono all’utente una navigazione facilitata.
La policy di Google Analytics è disponibile all’indirizzo https://support.google.com/analytics/answer/6004245.
Se un visitatore volesse effettuare un opt-out delle informazioni relative alla loro navigazione ed inviate a Google Analytics, come specificato nel documento n. 2152939 del Garante della Privacy c’è la possibilità di installare un opt-out browser add-on disponibile per i browser più moderni all’indirizzo https://tools.google.com/dlpage/gaoptout.

Puoi gestire le tue preferenze sui cookies anche tramite browser

Se non conosci il tipo e la versione di browser che stai utilizzando puoi cliccare su “Aiuto” nella finestra del browser in alto, da cui puoi accedere a tutte le informazioni necessarie. Se invece conosci il tuo browser clicca su quello che stai utilizzando per accedere alla pagina di gestione dei cookies.

iGladio - GLADIO - La Verita' Negata

85

L'inizio, dove viene detto che presso gli Stati Maggiori della Difesa e delle tre FF.AA. non è stata trovata alcuna indicazione (alias documenti) salvo la conoscenza da parte dei vertici di una specifica pianificazione del SISMI. La conclusione, nella quale si afferma che tutti i vertici politici e militari sono a conoscenza dell'esistenza e delle finalità della Operazione Gladio, anche se non delle modalità organizzative. Chi legge mi capirà se non ho virgolettato queste due frasi. Da questo momento (maggio '90) in poi, i tri e quadristellati si sono nuovamente scordati della Gladio, e dei suoi uomini soprattutto. Al momento del mio siluramento alla promozione, un anno dopo, non c'è stato uno che abbia aperto bocca e quando, molto cortesemente, la stampa ha sbandierato il fatto a cinque colonne, non c'è stato uno che abbia telefonato per dire «Mi dispiace» (non si sa mai magari le telefonate sono registrate!).

Se mai avessi avuto qualche dubbio, me lo sono tolto la sera del 15 novembre '91 quando ho lasciato per l'ultima volta l'ufficio ed il servizio attivo. Gli unici «uomini con le stellette» che mi hanno salutato, e per la verità anche calorosamente, sono stati i Carabinieri in servizio all'ingresso di Palazzo Baracchini. A loro un sentito grazie. Da notare che ben 12 degli attuali tre stelle sono miei compagni di Accademia, altri 8 sono miei anziani e 5 sono «cappelloni», come si chiamano in gergo quelli del corso successivo, persone con le quali ho convissuto almeno un anno a Modena ed uno a Torino, sempreché non ci si sia poi incontrati nel prosieguo della carriera.

Ma questi silenziosi VIP si sentono la coscienza a posto, perché una schiera di superburocrati con le stellette li ha rassicurati che non mi meritavo la promozione perché non ero uscito primo né all'Accademia, né alla Scuola di Applicazione, né alla Scuola di Guerra e perché da Tenente Colonnello in poi non avevo comandato nulla. I diciassette anni passati al Servizio sono stati, per loro, una lunga vacanza senza problemi e responsabilità. L'essere stato, tra gli altri incarichi, per tre anni il responsabile a livello nazionale della Sicurezza Amministrativa dello Stato e per due anni il Capo di Stato Maggiore del Servizio, viene giudicato meno importante di aver comandato un Reggimento o una Brigata. Ed è questo metro di valutazione che fa si che gli elementi migliori delle Forze Armate stiano alla larga dal Servizio (nota bene «Militare») che, per contrapposizione, è pieno di ufficiali di complemento dei Ruoli ad Esaurimento, di cosiddetti «trombati» o di sicuri candidati alla trombatura, tutta gente ovviamente altamente motivata e qualificata. Le eccezioni, che per fortuna ci sono, servono solo a confermare la regola.

Dopo la «civilizzazione» del Servizio, a seguito dell'entrata in vigore della legge 801, nel 1985 venne promulgata una norma transitoria che consentiva al personale di riacquisire lo status militare, con conseguente rico-