iGladio - GLADIO - La Verita' Negata

89

punto di vista operativo che da quello tecnico. I due Centri Radio di Olmedo (CRO) non solo consentivano di ricevere e trasmettere in tutto il mondo ma erano gli unici in Italia ad impiegare il sistema di trasmissioni contratte in alta velocità che rendevano oltremodo difficile l'intercettazione e la localizzazione delle stazioni periferiche. Il progetto della radio per agenti, ad esempio, è stato concepito e realizzato completamente in ambito Gladio. Questa situazione non faceva piacere agli uomini, o quantomeno ad una parte degli uomini, della struttura del Servizio responsabile delle Telecomunicazioni.

La Gladio aveva un suo sistema di cifratura, anche questo realizzato al di fuori dei previsti canali. Insofferenza. Negli anni '70 il Servizio aveva cominciato ad informatizzarsi e la 4a Sezione era stata esclusa da questo processo di modernizzazione per problemi di compartimentazione e di segretezza dei dati.

Negli anni '80 prese avvio l'informatizzazione in proprio con l'aiuto dei tecnici esperti del Servizio ai quali venivano forniti dati chiaramente falsati che consentivano di proseguire lo studio dal punto di vista tecnico ma non consentivano di capire quali elementi reali avrebbero costituito la banca dati. C'erano troppe macchine assegnate senza autista e tre o quattro laboratori fotografici e ad Alghero si facevano spesso lavori infrastrutturali in proprio. Tutto l'insieme era di pessimo esempio per gli altri, perché se tutte le strutture operative avessero intrapreso la stessa strada, che sarebbe successo a quelle tecniche e logistiche? Risposta - sarebbero tornate ad essere quelle che erano una volta, delle Sezioni anziché delle Divisioni/Uffici. Molto seccante. Curiosità insoddisfatta, gelosia professionale, potere incompleto. Questi erano i tre elementi nei quali, a volte, si imbattevano quelli che io ancora oggi, considero i «miei» uomini, elementi che però, se messi insieme contemporaneamente in determinate situazioni, possono costituire una miscela esplosiva.

E così fu. Il detonatore fu la costituzione della 7a Divisione, nel giugno dell'80, che, oltre a Gladio, diventava tra l'altro responsabile della Scuola del Servizio, della Selezione psicoattitudinale e dell'ordinamento. Responsabile dell'ordinamento significa non solo conoscere tutte le strutture del Servizio nei più minimi dettagli, ma valutarne il «diritto all'esistenza», impedirne anemizzazioni o rigonfiamenti strumentali ed escalation di livello a titolo di vantaggio in termini meramente personali. Responsabile della selezione psicoattitudinale dei candidati all'assunzione significa stabilire quali sono i parametri minimi per poter entrare a far parte del Servizio e mettere nero su bianco, dimostrandolo nei limiti di una scienza, che anche se non è matematica sempre scienza è, che un cretino resta tale anche se è raccomandato da Superman e, di contro, una persona rimane in gamba anche se è an-