NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

INFORMATIVA E GESTIONE DEI COOKIES

Cosa sono i cookies (e tecnologie similari)

I cookies sono piccoli files di testo che i siti visitati dall’utente inviano al suo terminale – computer, laptop, tablet, smartphone, etc. – dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti in occasione della successiva visita del medesimo utente.

Navigando su questo Sito Web, potrai ricevere sia cookie inviati direttamente dal nostro Sito Web e gestiti dagli amministratori del sito stesso, sia cookie inviati da siti o da webserver diversi, e gestiti da terzi (cookie di terze parti).

La legislazione italiana (art. 122 del D.Lgs. 196/03) ha introdotto nel nostro ordinamento una Direttiva Europea che impone ai gestori dei siti web che utilizzano cookie o altre tecnologie di monitoraggio di informare l’utente circa le tipologie di eventuali cookie utilizzati dal sito.
Il Provvedimento del Garante per la protezione dei dati personali n. 229 del 8 maggio 2014, pubblicato sulla G.U. n. 126 del 3 giugno 2014, ha categorizzato i cookie in due macro-categorie: cookie “tecnici” e cookie “di profilazione”.

Questo sito non utilizza alcun cookie di profilazione.

Cookie Tecnici

I cookie tecnici sono quelli utilizzati al solo fine di “effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio del sito dell’informazione esplicitamente richiesto dall’abbonato o dall’utente a erogare tale servizio” (cfr. art. 122, comma 1, del Codice). Essi non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare o gestore del sito web. Possono essere suddivisi in cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web (permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate); cookie analytics, assimilati ai cookie tecnici laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso; cookie di funzionalità, che permettono all’utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (ad esempio, la lingua, i prodotti selezionati per l’acquisto) al fine di migliorare il servizio reso allo stesso. Per l’installazione di tali cookie, come specificato nel documento n. 2152939 del Garante della Privacy, non è richiesto il consenso preventivo e informato dell’utente (opt-in), mentre resta fermo l’obbligo di dare l’informativa ai sensi dell’art. 13 del Codice, e che vengano offerte agli utenti modalità semplici per opporsi (opt-out).

Cookie di Profilazione

I cookie di profilazione sono volti a creare profili relativi all’utente e vengono utilizzati al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dallo stesso nell’ambito della navigazione in rete. In ragione della particolare invasività che tali dispositivi possono avere nell’ambito della sfera privata degli utenti, la normativa europea e italiana prevede che l’utente debba essere adeguatamente informato sull’uso degli stessi ed esprimere così il proprio valido consenso. Ad essi si riferisce l’art. 122 del Codice laddove prevede che “l’archiviazione delle informazioni nell’apparecchio terminale di un contraente o di un utente o l’accesso a informazioni già archiviate sono consentiti unicamente a condizione che il contraente o l’utente abbia espresso il proprio consenso dopo essere stato informato con le modalità semplificate di cui all’articolo 13, comma 3” (art. 122, comma 1, del Codice).

Questo sito

Per quanto riguarda i cookies in uso in questo sito si informa l’utente che vengono usati esclusivamente cookies tecnici, tra cui alcuni cosiddetti “analytics” di Google Analytics con IP offuscati.
Essi hanno infatti esclusivamente scopi statistici e raccolgono informazioni in forma aggregata utili a migliorare l’esperienza di navigazione e l’usabilità all’interno del sito web.
I cookies di navigazione o sessione invece permettono all’utente una navigazione facilitata.
La policy di Google Analytics è disponibile all’indirizzo https://support.google.com/analytics/answer/6004245.
Se un visitatore volesse effettuare un opt-out delle informazioni relative alla loro navigazione ed inviate a Google Analytics, come specificato nel documento n. 2152939 del Garante della Privacy c’è la possibilità di installare un opt-out browser add-on disponibile per i browser più moderni all’indirizzo https://tools.google.com/dlpage/gaoptout.

Puoi gestire le tue preferenze sui cookies anche tramite browser

Se non conosci il tipo e la versione di browser che stai utilizzando puoi cliccare su “Aiuto” nella finestra del browser in alto, da cui puoi accedere a tutte le informazioni necessarie. Se invece conosci il tuo browser clicca su quello che stai utilizzando per accedere alla pagina di gestione dei cookies.

iGladio - GLADIO - La Verita' Negata

97

Procura, stesso giudice. Il 21 settembre '91 vengo, finalmente riconvocato per spiegare la mia posizione in merito all'accusa di favoreggiamento elevatami l'anno precedente.

è presente, anzi al mio ingresso è già dentro all'ufficio del Giudice Istruttore, un avvocato che si è costituito parte civile come difensore di alcune persone che, nell'ambito delle prime indagini sulla strage di Peteano, sono risultate essere state ingiustamente accusate. Che Gladio c'entri con Peteano è solo una ipotesi, tutta da dimostrare. Comunque nessuna obiezione alla presenza di questo avvocato. Appena si apre il processo verbale mi viene comunicato che non solo non sono più indiziato ma sono imputato, ma anche che l'accusa non è più per favoreggiamento ma di attentato alla Costituzione della Repubblica (una bazzecola da ergastolo). Il buon senso, prescindendo dai cavilli legali, vorrebbe che a questo punto l'avvocato di parte civile di un diverso procedimento d'accusa uscisse di scena, ma il Giudice Istruttore dice di NO perché deve ancora pensare e decidere. Chiedo 5 (cinque, e non di più dice il Giudice) minuti per consultarmi con i miei difensori per poter decidere il mio comportamento di fronte a questa improvvisa e gravissima accusa. Accordato. Rientro e rispondo a non più di tre o quattro domande che mi vengono poste. Vengo messo in libertà e sono assalito dai giornalisti che vogliono sapere quello che penso sulla nuova imputazione.

Rispondo e vado a prendere un taxi per recarmi in aeroporto e rientrare a Roma. Sono le ore 12.30 circa. Io arrivo a Roma più o meno verso le 15.30. Mia moglie ha saputo della nuova accusa nei miei confronti, non da me, ma dal TG 3! Per gli addetti ai lavori, e non, rammento che ero inquisito secondo il vecchio codice, e non il nuovo con tutto quello che prevedeva in materia di segreto istruttorio. Quanto ho sopra illustrato è stato fatto presente alla Magistratura nei modi dovuti e formali. Reazioni N.N.. Terzo episodio. Altra Procura. Altro Giudice. Vengo convocato (in una città tra il Po e l'Appennino) quale persona a conoscenza dei fatti di interesse della Giustizia. Mi si chiede di presentarmi accompagnato dall'avvocato di fiducia essendo imputato di reato commesso (le accuse sopra citate). Il mio avvocato per precedenti impegni è indisponibile e chiede ad un collega sul posto di rappresentarlo e di assistermi. Dalla stazione vado direttamente allo studio di questo avvocato per presentarmi e spiegargli la mia posizione giudiziaria, fermo restando che non so assolutamente su quale argomento sarò interrogato.

Dopo una mezz'ora usciamo dall'ufficio dell'avvocato per andare al bar a prenderci un caffè prima di recarci alla Procura. Varcato il portone, sono, anzi siamo, assaliti da una turba di giornalisti ed operatori TV (che poi ci inseguiranno dentro e fuori gli uffici della Procura). Non proseguo né approfondisco