NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

INFORMATIVA E GESTIONE DEI COOKIES

Cosa sono i cookies (e tecnologie similari)

I cookies sono piccoli files di testo che i siti visitati dall’utente inviano al suo terminale – computer, laptop, tablet, smartphone, etc. – dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti in occasione della successiva visita del medesimo utente.

Navigando su questo Sito Web, potrai ricevere sia cookie inviati direttamente dal nostro Sito Web e gestiti dagli amministratori del sito stesso, sia cookie inviati da siti o da webserver diversi, e gestiti da terzi (cookie di terze parti).

La legislazione italiana (art. 122 del D.Lgs. 196/03) ha introdotto nel nostro ordinamento una Direttiva Europea che impone ai gestori dei siti web che utilizzano cookie o altre tecnologie di monitoraggio di informare l’utente circa le tipologie di eventuali cookie utilizzati dal sito.
Il Provvedimento del Garante per la protezione dei dati personali n. 229 del 8 maggio 2014, pubblicato sulla G.U. n. 126 del 3 giugno 2014, ha categorizzato i cookie in due macro-categorie: cookie “tecnici” e cookie “di profilazione”.

Questo sito non utilizza alcun cookie di profilazione.

Cookie Tecnici

I cookie tecnici sono quelli utilizzati al solo fine di “effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio del sito dell’informazione esplicitamente richiesto dall’abbonato o dall’utente a erogare tale servizio” (cfr. art. 122, comma 1, del Codice). Essi non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare o gestore del sito web. Possono essere suddivisi in cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web (permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate); cookie analytics, assimilati ai cookie tecnici laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso; cookie di funzionalità, che permettono all’utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (ad esempio, la lingua, i prodotti selezionati per l’acquisto) al fine di migliorare il servizio reso allo stesso. Per l’installazione di tali cookie, come specificato nel documento n. 2152939 del Garante della Privacy, non è richiesto il consenso preventivo e informato dell’utente (opt-in), mentre resta fermo l’obbligo di dare l’informativa ai sensi dell’art. 13 del Codice, e che vengano offerte agli utenti modalità semplici per opporsi (opt-out).

Cookie di Profilazione

I cookie di profilazione sono volti a creare profili relativi all’utente e vengono utilizzati al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dallo stesso nell’ambito della navigazione in rete. In ragione della particolare invasività che tali dispositivi possono avere nell’ambito della sfera privata degli utenti, la normativa europea e italiana prevede che l’utente debba essere adeguatamente informato sull’uso degli stessi ed esprimere così il proprio valido consenso. Ad essi si riferisce l’art. 122 del Codice laddove prevede che “l’archiviazione delle informazioni nell’apparecchio terminale di un contraente o di un utente o l’accesso a informazioni già archiviate sono consentiti unicamente a condizione che il contraente o l’utente abbia espresso il proprio consenso dopo essere stato informato con le modalità semplificate di cui all’articolo 13, comma 3” (art. 122, comma 1, del Codice).

Questo sito

Per quanto riguarda i cookies in uso in questo sito si informa l’utente che vengono usati esclusivamente cookies tecnici, tra cui alcuni cosiddetti “analytics” di Google Analytics con IP offuscati.
Essi hanno infatti esclusivamente scopi statistici e raccolgono informazioni in forma aggregata utili a migliorare l’esperienza di navigazione e l’usabilità all’interno del sito web.
I cookies di navigazione o sessione invece permettono all’utente una navigazione facilitata.
La policy di Google Analytics è disponibile all’indirizzo https://support.google.com/analytics/answer/6004245.
Se un visitatore volesse effettuare un opt-out delle informazioni relative alla loro navigazione ed inviate a Google Analytics, come specificato nel documento n. 2152939 del Garante della Privacy c’è la possibilità di installare un opt-out browser add-on disponibile per i browser più moderni all’indirizzo https://tools.google.com/dlpage/gaoptout.

Puoi gestire le tue preferenze sui cookies anche tramite browser

Se non conosci il tipo e la versione di browser che stai utilizzando puoi cliccare su “Aiuto” nella finestra del browser in alto, da cui puoi accedere a tutte le informazioni necessarie. Se invece conosci il tuo browser clicca su quello che stai utilizzando per accedere alla pagina di gestione dei cookies.

iGladio - GLADIO - La Verita' Negata

102

che proprio pochi giorni prima era stata sbandierata su alcuni giornali la sua richiesta al CSM di transitare alla Procura? Masochismo? Autoflagellazione? Nessuno ha evidenziato questa, almeno apparente, incongruenza. In un'altro scatto, sempre il Dr. Casson ha dichiarato che nessuno ha mai accusato i «gladiatori» di aver commesso reati. Stupenda ammissione da parte di un Magistrato inquirente, testimonianza pubblica di una sacrosanta verità. Ma qualcuno ha chiesto al Dr. Casson quando è arrivato a questo convincimento ? Prima o dopo le perquisizioni che lui ha ordinato nelle abitazioni di circa 30 gladiatori anche al di fuori della zona territoriale di sua competenza? (o Bolzano dipendeva da Venezia ?). Parlo di episodi apparsi sulla stampa, non di notizie riservate, da me conosciute per la mia passata funzione. Terzo esempio, tratto sempre dalla citata trasmissione Observer -
        Il Sen. Toth, membro della Commissione Stragi, dalla quale si è a suo tempo dimesso perché dissentiva dalla conclusione della relazione Gualtieri e dalle procedure dallo stesso adottate, è intervenuto rappresentando che pochi giorni prima il COPACO aveva depositato la propria relazione, assolutoria e di conferma della legalità dell'Organizzazione Gladio (per inciso ricordo quale è la situazione ad agosto '92: Casson e Gualtieri dichiarano Gladio illegittima - Avvocatura dello Stato, Procura di Roma e COPACO la ritengono legittima. La Procura Militare di Roma, già Padova, non si è ancora espressa come non si è ancora espresso il Tribunale dei Ministri. In altri termini la schedina è: 2-2-1-1-1-X-X. Altre inchieste giudiziarie in corso riguardano episodi specifici e non l'organizzazione come tale).
        Viene immediatamente assalito dai due Grandi Accusatori e pressoché messo a tacere con l'argomentazione che il COPACO ha deciso sulla base di documenti fornitigli dal Servizio.
        Ripeto che la relazione è pubblica e può essere acquistata, a modico prezzo, nelle librerie di Camera e Senato. Bene, nell'introduzione di detta relazione è scritto a chiare lettere che la Commissione ha avuto a sua disposizione oltre 30.000 documenti avuti, o sequestrati, dalla Magistratura, circa 800 verbali di interrogatori effettuati da Magistrati, solo un centinaio di documenti avuti dal Servizio ecc..ecc.. (Nel dettaglio vedasi l'Appendice «B»).Non ci voleva molto a ribattere alle bugie strumentali dei due Accusatori.
        Ultimo argomento che voglio citare è l'apparizione, all'interno di queste inchieste giornalistico-parlamentari giudiziarie, della figura del «pentito», figura molto di moda in questi ultimi anni. Quattro Signori (sui circa.... che hanno fatto parte della Centrale dalle origini ad oggi) hanno rivelato che ai loro tempi si erano accorti che nella Gladio c'era qualcosa di marcio, ma hanno impiegato dai 20 ai 30 anni ad aprire bocca (eccetto uno che ne ha impiegati solo 3). Non hanno mai rappresentato i loro dubbi,