iGladio - GLADIO - La Verita' Negata

127

Commissione Stragi che, nel tempo, la figura dell'organizzatore funzionale è sparita e quella dell'organizzatore di zona è stata sostituita dal Capo Centro, personaggio del servizio e non membro esterno della Organizzazione.

Il relatore glissa «volutamente» sulle predisposizioni in ambito NATO riportate nel documento citato e cioè:

il Servizio il 27.4.1959 era entrato a pieno titolo nel CPC su invito uffi­
ciale in data 2.3.1959 (elementi riportati dal relatore nel capitolo successivo)
e già da quella data partecipava alle sue attività;

il Servizio partecipava o comunque forniva elementi di ragguaglio per le
riunioni tra SMD ed AFSOUTH per lo studio delle possibilità di pianifica­
zione delle forze clandestine in Italia (il che vuoi dire che l'argomento era
ampiamente noto, a chi di dovere, al di fuori del Servizio).

Non si capisce a quale eventuale «mascheramento degli obiettivi» si riferisca il relatore.

L'Italia faceva parte della NATO e quindi era un impegno del Governo restare nell'alleanza e partecipare al sistema di difesa comune, almeno fino a che non fosse subentrato un nuovo Governo che avesse denunciato il Trattato.

La «garanzia» degli Stati Uniti del 1959 valeva per tutta l'Europa e non solo per l'Italia.

Non si comprende altresì perché si parli di dipendenza «giustificata» dell'organizzazione dal SIFAR.

Innanzitutto in tutti i paesi membri del CPC e dell'ACC le analoghe organizzazioni dipendevano dai rispettivi Servizi e non da altre strutture. In secondo luogo il Servizio aveva già una consolidata esperienza dato che la Sezione Calderini, del SIM, era stata responsabile della organizzazione e della condotta di tutte le missioni operative condotte al di là delle linee nei territori occupati dai nazifascisti dall'8 settembre 1943 alla Liberazione.

In merito ai citati organismi di coordinamento (CPC ed ACC) non può esservi dubbio che essi facciano parte della struttura NATO in base a documenti ufficiali, non pubblicabili perché protetti dalla già citata convenzione di Ottawa:

a. per quanto attiene al CPC: —1951/1952

SHAPE, con due documenti ufficiali, richiede al Comitato Militare NATO la istituzione del CPC e ne delinea compiti e responsabilità.

— 1967

A seguito del ritiro della Francia dall'Organizzazione Militare della NATO,