NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

INFORMATIVA E GESTIONE DEI COOKIES

Cosa sono i cookies (e tecnologie similari)

I cookies sono piccoli files di testo che i siti visitati dall’utente inviano al suo terminale – computer, laptop, tablet, smartphone, etc. – dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti in occasione della successiva visita del medesimo utente.

Navigando su questo Sito Web, potrai ricevere sia cookie inviati direttamente dal nostro Sito Web e gestiti dagli amministratori del sito stesso, sia cookie inviati da siti o da webserver diversi, e gestiti da terzi (cookie di terze parti).

La legislazione italiana (art. 122 del D.Lgs. 196/03) ha introdotto nel nostro ordinamento una Direttiva Europea che impone ai gestori dei siti web che utilizzano cookie o altre tecnologie di monitoraggio di informare l’utente circa le tipologie di eventuali cookie utilizzati dal sito.
Il Provvedimento del Garante per la protezione dei dati personali n. 229 del 8 maggio 2014, pubblicato sulla G.U. n. 126 del 3 giugno 2014, ha categorizzato i cookie in due macro-categorie: cookie “tecnici” e cookie “di profilazione”.

Questo sito non utilizza alcun cookie di profilazione.

Cookie Tecnici

I cookie tecnici sono quelli utilizzati al solo fine di “effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio del sito dell’informazione esplicitamente richiesto dall’abbonato o dall’utente a erogare tale servizio” (cfr. art. 122, comma 1, del Codice). Essi non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare o gestore del sito web. Possono essere suddivisi in cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web (permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate); cookie analytics, assimilati ai cookie tecnici laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso; cookie di funzionalità, che permettono all’utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (ad esempio, la lingua, i prodotti selezionati per l’acquisto) al fine di migliorare il servizio reso allo stesso. Per l’installazione di tali cookie, come specificato nel documento n. 2152939 del Garante della Privacy, non è richiesto il consenso preventivo e informato dell’utente (opt-in), mentre resta fermo l’obbligo di dare l’informativa ai sensi dell’art. 13 del Codice, e che vengano offerte agli utenti modalità semplici per opporsi (opt-out).

Cookie di Profilazione

I cookie di profilazione sono volti a creare profili relativi all’utente e vengono utilizzati al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dallo stesso nell’ambito della navigazione in rete. In ragione della particolare invasività che tali dispositivi possono avere nell’ambito della sfera privata degli utenti, la normativa europea e italiana prevede che l’utente debba essere adeguatamente informato sull’uso degli stessi ed esprimere così il proprio valido consenso. Ad essi si riferisce l’art. 122 del Codice laddove prevede che “l’archiviazione delle informazioni nell’apparecchio terminale di un contraente o di un utente o l’accesso a informazioni già archiviate sono consentiti unicamente a condizione che il contraente o l’utente abbia espresso il proprio consenso dopo essere stato informato con le modalità semplificate di cui all’articolo 13, comma 3” (art. 122, comma 1, del Codice).

Questo sito

Per quanto riguarda i cookies in uso in questo sito si informa l’utente che vengono usati esclusivamente cookies tecnici, tra cui alcuni cosiddetti “analytics” di Google Analytics con IP offuscati.
Essi hanno infatti esclusivamente scopi statistici e raccolgono informazioni in forma aggregata utili a migliorare l’esperienza di navigazione e l’usabilità all’interno del sito web.
I cookies di navigazione o sessione invece permettono all’utente una navigazione facilitata.
La policy di Google Analytics è disponibile all’indirizzo https://support.google.com/analytics/answer/6004245.
Se un visitatore volesse effettuare un opt-out delle informazioni relative alla loro navigazione ed inviate a Google Analytics, come specificato nel documento n. 2152939 del Garante della Privacy c’è la possibilità di installare un opt-out browser add-on disponibile per i browser più moderni all’indirizzo https://tools.google.com/dlpage/gaoptout.

Puoi gestire le tue preferenze sui cookies anche tramite browser

Se non conosci il tipo e la versione di browser che stai utilizzando puoi cliccare su “Aiuto” nella finestra del browser in alto, da cui puoi accedere a tutte le informazioni necessarie. Se invece conosci il tuo browser clicca su quello che stai utilizzando per accedere alla pagina di gestione dei cookies.

iGladio - GLADIO - La Verita' Negata

21

volta troppo chiacchierona) erano disposti a far entrare nell'organizzazione la moglie. Aumentavano le possibilità di copertura, c'era meno bisogno di inventarsi bugie, almeno in famiglia, in alcuni casi addirittura si risolvevano problemi di gelosia (queste assenze da casa, magari solo notturne). Le donne si sentivano più partecipi alle attività del marito, ne guadagnava la serenità familiare, era un vantaggio per l'organizzazione. Oltretutto, ai corsi misti, si creava la classica sana emulazione uomo-donna, con risultati oltremodo positivi per maggior impegno e serietà. Ma i figli continuavano a restare fuori. Non era certo per proteggere la famiglia, a questo punto. E allora? Se chiedevi a qualcuno, col quale eri più in confidenza, il perché, ti sentivi dire che il figlio era troppo giovane, bisognava aspettare che si trovasse un lavoro e vedere quale. E se poi si sposava? Chi sarebbe stata la futura moglie? Da quale ambiente proveniva?

Proteggevano l'organizzazione anche «contro» i figli! Ci sono volumi e volumi di storia sulla doppia italianità, dai Guelfi e Ghibellini, alla guerra di Spagna, a Malga Porzus. In questo caso non vi erano contrapposizioni, ma la, indubbiamente meditata, coscienza che la difesa del Paese era un valore che poteva e doveva prevalere anche al di sopra degli affetti familiari. Questi erano gli uomini con la «U» maiuscola che costituivano la Gladio. Qualcuno gli aveva insegnato qualcosa, se già non l'avevano dentro di sé, e questo qualcosa era diventato la seconda, ma vera, natura di ognuno. Il merito andava tutto ai predecessori, ma sopratutto alla banda di «sciagattati» della Centrale, specie i più vecchi.

Devo dire che ci sono voluti mesi per fare questo giro d'Italia, vedere, ascoltare e valutare, ma alla fine, rientrato a Roma ero in condizione di poter tirare un sospiro di sollievo. Avevo un Esercito, piccolo, forse poco addestrato, ma altamente qualificato sul piano morale e spirituale, sul quale avevo capito di poter contare senza timori o ripensamenti. Anche questo passo era stato felicemente superato e potevo dedicarmi con tranquillità agli altri aspetti del problema. Per onor di cronaca, e della verità, devo confessare di essere un tipo diciamo «biposto» (in termini aviatori, la mia grande passione). Da un lato sono un freddo uomo d'armi, un gelido e calcolatore ufficiale di Stato Maggiore capace di programmare a tavolino con una bella freccia azzurra un attacco decisivo contro il nemico e di stimare con esattezza, tra le altre cose, quanti morti o feriti rimarranno sul terreno, quante ambulanze, ospedali da campo e drappelli Onoranze ai Caduti sarebbero necessari a sgombrare il campo. Dall'altro lato sono uno al quale vengono i lacrimoni mentre assiste in TV alla sfilata del 2 giugno (altri tempi) o quando lascia l'ultimo incarico, specie se al comando di uomini, sono uno che ha pianto senza ritegno quando ha saputo che sarebbe diventato papa e che ha avuto le nausee tutto il periodo della gravidanza (della moglie ovviamente,