NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

INFORMATIVA E GESTIONE DEI COOKIES

Cosa sono i cookies (e tecnologie similari)

I cookies sono piccoli files di testo che i siti visitati dall’utente inviano al suo terminale – computer, laptop, tablet, smartphone, etc. – dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti in occasione della successiva visita del medesimo utente.

Navigando su questo Sito Web, potrai ricevere sia cookie inviati direttamente dal nostro Sito Web e gestiti dagli amministratori del sito stesso, sia cookie inviati da siti o da webserver diversi, e gestiti da terzi (cookie di terze parti).

La legislazione italiana (art. 122 del D.Lgs. 196/03) ha introdotto nel nostro ordinamento una Direttiva Europea che impone ai gestori dei siti web che utilizzano cookie o altre tecnologie di monitoraggio di informare l’utente circa le tipologie di eventuali cookie utilizzati dal sito.
Il Provvedimento del Garante per la protezione dei dati personali n. 229 del 8 maggio 2014, pubblicato sulla G.U. n. 126 del 3 giugno 2014, ha categorizzato i cookie in due macro-categorie: cookie “tecnici” e cookie “di profilazione”.

Questo sito non utilizza alcun cookie di profilazione.

Cookie Tecnici

I cookie tecnici sono quelli utilizzati al solo fine di “effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio del sito dell’informazione esplicitamente richiesto dall’abbonato o dall’utente a erogare tale servizio” (cfr. art. 122, comma 1, del Codice). Essi non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare o gestore del sito web. Possono essere suddivisi in cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web (permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate); cookie analytics, assimilati ai cookie tecnici laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso; cookie di funzionalità, che permettono all’utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (ad esempio, la lingua, i prodotti selezionati per l’acquisto) al fine di migliorare il servizio reso allo stesso. Per l’installazione di tali cookie, come specificato nel documento n. 2152939 del Garante della Privacy, non è richiesto il consenso preventivo e informato dell’utente (opt-in), mentre resta fermo l’obbligo di dare l’informativa ai sensi dell’art. 13 del Codice, e che vengano offerte agli utenti modalità semplici per opporsi (opt-out).

Cookie di Profilazione

I cookie di profilazione sono volti a creare profili relativi all’utente e vengono utilizzati al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dallo stesso nell’ambito della navigazione in rete. In ragione della particolare invasività che tali dispositivi possono avere nell’ambito della sfera privata degli utenti, la normativa europea e italiana prevede che l’utente debba essere adeguatamente informato sull’uso degli stessi ed esprimere così il proprio valido consenso. Ad essi si riferisce l’art. 122 del Codice laddove prevede che “l’archiviazione delle informazioni nell’apparecchio terminale di un contraente o di un utente o l’accesso a informazioni già archiviate sono consentiti unicamente a condizione che il contraente o l’utente abbia espresso il proprio consenso dopo essere stato informato con le modalità semplificate di cui all’articolo 13, comma 3” (art. 122, comma 1, del Codice).

Questo sito

Per quanto riguarda i cookies in uso in questo sito si informa l’utente che vengono usati esclusivamente cookies tecnici, tra cui alcuni cosiddetti “analytics” di Google Analytics con IP offuscati.
Essi hanno infatti esclusivamente scopi statistici e raccolgono informazioni in forma aggregata utili a migliorare l’esperienza di navigazione e l’usabilità all’interno del sito web.
I cookies di navigazione o sessione invece permettono all’utente una navigazione facilitata.
La policy di Google Analytics è disponibile all’indirizzo https://support.google.com/analytics/answer/6004245.
Se un visitatore volesse effettuare un opt-out delle informazioni relative alla loro navigazione ed inviate a Google Analytics, come specificato nel documento n. 2152939 del Garante della Privacy c’è la possibilità di installare un opt-out browser add-on disponibile per i browser più moderni all’indirizzo https://tools.google.com/dlpage/gaoptout.

Puoi gestire le tue preferenze sui cookies anche tramite browser

Se non conosci il tipo e la versione di browser che stai utilizzando puoi cliccare su “Aiuto” nella finestra del browser in alto, da cui puoi accedere a tutte le informazioni necessarie. Se invece conosci il tuo browser clicca su quello che stai utilizzando per accedere alla pagina di gestione dei cookies.

iGladio - GLADIO - La Verita' Negata

37

Arrivati al CAG iniziava l'addestramento, intensivo, ed il sabato rientravano a Roma in tempo utile per essere a casa loro in serata. Tutta la pianificazione addestrativa veniva imperniata sul principio che era la centrale ad essere a disposizione degli esterni e non viceversa, come il sistema del richiamo consentiva di fare nel passato. Si programmavano una ventina di corsi all'anno, si comunicavano le date e si chiedeva se ed a quali volevano (e potevano) partecipare.

Il sistema imponeva maggior impegno per gli istruttori (ma erano lì per quello), minor numero di frequentatori per ogni corso, tempi di completamento della preparazione molto più lunghi, ma garantivano completamente la sicurezza. L'altra strada imboccata e seguita per un po' di tempo era quella della «cattedra ambulante».

Un paio di istruttori si recavano nella città ove esisteva una Rete e per una settimana, durante le ore serali, facevano addestramento a domicilio a chi ufficialmente aveva una riunione di lavoro, la partita a scopone con gli amici e altre giustificazioni simili. Con questo sistema ho fatto delle bellissime scorrazzate in barca a vela sul lago di Garda aspettando che arrivasse l'ora di andare a far lezione. Questa strada venne presto abbandonata perché era troppo dispendiosa e poco adeguata: due istruttori fuori sede per una settimana intiera per fare 3-4 ore di lezione al giorno, senza tutti i necessari ausili didattici e senza possibilità di fare pratica. Andava bene per rinfrescare la memoria a chi era già stato addestrato in precedenza, non certo per formare le nuove leve. L'altro aspetto dell'addestramento, forse il più importante, erano le esercitazioni. La pratica vale più della teoria, specie tenendo conto che col sistema della convocazione diretta tra un corso e il successivo passavano molti mesi, a volte anche un anno. E solo la pratica può confermare la validità della teoria o suggerire le necessarie modifiche, gli aggiornamenti. Fino agli anni 70 venivano programmate più o meno due esercitazioni all'anno. Una era un'esercitazione per Quadri, cioè fatta a tavolino, che coinvolgeva 2-3 elementi della Centrale e tutti i componenti di una Rete locale. Ogni anno si cambiava zona, mentre il tema era più o meno lo stesso e cioè la pianificazione di uno o più attacchi contro le forze nemiche che già da tempo avevano occupato il territorio nazionale od una sua parte. Si studiava come garantire l'infiltrazione e la successiva esfiltrazione di team di specialisti o di Forze Speciali, come e dove nasconderli, alloggiarli, sfamarli ecc... come raccogliere le informazioni relative agli obiettivi da attaccare e quelle di carattere più generale relative a tutta l'area per garantire la sicurezza di tutta l'operazione, le possibilità di movimento e così via.

Gli elementi della Centrale indirizzavano, correggevano, suggerivano e facevano la parte dei cattivi inserendo nuove difficoltà (coprifuoco improvviso, aumento dei controlli, spostamenti di truppe ecc.) mano a mano che la