NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

INFORMATIVA E GESTIONE DEI COOKIES

Cosa sono i cookies (e tecnologie similari)

I cookies sono piccoli files di testo che i siti visitati dall’utente inviano al suo terminale – computer, laptop, tablet, smartphone, etc. – dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti in occasione della successiva visita del medesimo utente.

Navigando su questo Sito Web, potrai ricevere sia cookie inviati direttamente dal nostro Sito Web e gestiti dagli amministratori del sito stesso, sia cookie inviati da siti o da webserver diversi, e gestiti da terzi (cookie di terze parti).

La legislazione italiana (art. 122 del D.Lgs. 196/03) ha introdotto nel nostro ordinamento una Direttiva Europea che impone ai gestori dei siti web che utilizzano cookie o altre tecnologie di monitoraggio di informare l’utente circa le tipologie di eventuali cookie utilizzati dal sito.
Il Provvedimento del Garante per la protezione dei dati personali n. 229 del 8 maggio 2014, pubblicato sulla G.U. n. 126 del 3 giugno 2014, ha categorizzato i cookie in due macro-categorie: cookie “tecnici” e cookie “di profilazione”.

Questo sito non utilizza alcun cookie di profilazione.

Cookie Tecnici

I cookie tecnici sono quelli utilizzati al solo fine di “effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio del sito dell’informazione esplicitamente richiesto dall’abbonato o dall’utente a erogare tale servizio” (cfr. art. 122, comma 1, del Codice). Essi non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare o gestore del sito web. Possono essere suddivisi in cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web (permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate); cookie analytics, assimilati ai cookie tecnici laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso; cookie di funzionalità, che permettono all’utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (ad esempio, la lingua, i prodotti selezionati per l’acquisto) al fine di migliorare il servizio reso allo stesso. Per l’installazione di tali cookie, come specificato nel documento n. 2152939 del Garante della Privacy, non è richiesto il consenso preventivo e informato dell’utente (opt-in), mentre resta fermo l’obbligo di dare l’informativa ai sensi dell’art. 13 del Codice, e che vengano offerte agli utenti modalità semplici per opporsi (opt-out).

Cookie di Profilazione

I cookie di profilazione sono volti a creare profili relativi all’utente e vengono utilizzati al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dallo stesso nell’ambito della navigazione in rete. In ragione della particolare invasività che tali dispositivi possono avere nell’ambito della sfera privata degli utenti, la normativa europea e italiana prevede che l’utente debba essere adeguatamente informato sull’uso degli stessi ed esprimere così il proprio valido consenso. Ad essi si riferisce l’art. 122 del Codice laddove prevede che “l’archiviazione delle informazioni nell’apparecchio terminale di un contraente o di un utente o l’accesso a informazioni già archiviate sono consentiti unicamente a condizione che il contraente o l’utente abbia espresso il proprio consenso dopo essere stato informato con le modalità semplificate di cui all’articolo 13, comma 3” (art. 122, comma 1, del Codice).

Questo sito

Per quanto riguarda i cookies in uso in questo sito si informa l’utente che vengono usati esclusivamente cookies tecnici, tra cui alcuni cosiddetti “analytics” di Google Analytics con IP offuscati.
Essi hanno infatti esclusivamente scopi statistici e raccolgono informazioni in forma aggregata utili a migliorare l’esperienza di navigazione e l’usabilità all’interno del sito web.
I cookies di navigazione o sessione invece permettono all’utente una navigazione facilitata.
La policy di Google Analytics è disponibile all’indirizzo https://support.google.com/analytics/answer/6004245.
Se un visitatore volesse effettuare un opt-out delle informazioni relative alla loro navigazione ed inviate a Google Analytics, come specificato nel documento n. 2152939 del Garante della Privacy c’è la possibilità di installare un opt-out browser add-on disponibile per i browser più moderni all’indirizzo https://tools.google.com/dlpage/gaoptout.

Puoi gestire le tue preferenze sui cookies anche tramite browser

Se non conosci il tipo e la versione di browser che stai utilizzando puoi cliccare su “Aiuto” nella finestra del browser in alto, da cui puoi accedere a tutte le informazioni necessarie. Se invece conosci il tuo browser clicca su quello che stai utilizzando per accedere alla pagina di gestione dei cookies.

iGladio - GLADIO - La Verita' Negata

39

guerra, il comando delle Reti e Formazioni di Gladio nel caso di presenza presso di esse di personale della Centrale, o di ufficiali delle Forze Armate (speciali e non) nazionali o alleate. Ci furono litigi abissali, rifiuti di obbedienza, intimazioni di arresti, minacce di dimissioni.

Il tutto si risolse, al meglio, per merito dell'italica duttilità. I militari avrebbero fatto i consulenti/consiglieri del Capo locale che avrebbe mantenuto il Comando totale ed effettivo. Stava alla capacità e professionalità dei militari convincere il Capo della bontà delle loro idee e soluzioni.

Per contro se i militari ritenevano di fare una azione anche contro il parere del Capo Formazione, potevano farla coi propri uomini purché non ne pretendessero l'appoggio e non mettessero in pericolo la Formazione. Machiavelli è nato qui.

L'abolizione dei richiami poneva fine a questo, si fa per dire, stato di grazia. Era impensabile poter disporre di gruppi consistenti per una quindicina di giorni consecutivi. Scuse e giustificazioni non avrebbero retto a lungo e sarebbero sicuramente nati problemi o in famiglia o nell'ambiente di lavoro, se non in tutti e due i campi.

Diventava indispensabile ridurre i tempi. Era però altrettanto opportuno che il numero delle esercitazioni aumentasse per mantenere alto il livello addestrativo, tenuto conto delle difficoltà che si erano create anche nella frequenza dei corsi al CAG. D'altra parte la, finalmente redatta, pianificazione operativa aveva stabilito che l'attività di guerriglia, e quella del sabotaggio assumessero priorità 3 mentre assumevano priorità 1 le attività di Evasione ed Esfiltrazione e la ricerca Informativa. La Propaganda era un problema a parte. Nel passato esisteva l'assurdo che si cooperava con le Forze Armate alleate ma non con quelle nazionali per un eccessiva tendenza alla copertura e compartimentazione. Ci si fidava molto più delle Forze Speciali degli altri paesi, specie di quelle americane ed inglesi, da sempre abituate a casa loro a lavorare a stretto contatto coi rispettivi Servizi, che con gli omologhi reparti italiani che i Servizi non solo li ignoravano totalmente, ma se ne tenevano volutamente alla larga. Inoltre, la ben nota propensione dei Quadri all'assunzione diretta delle responsabilità avrebbe fatto si che esercitazioni od attività in comune avrebbero provocato decine di risme di carta di appunti che dal Comandante di plotone sarebbero risalite, per via gerarchica si intende, sino al Capo di Stato Maggiore della Difesa e viceversa, con buona pace della riservatezza.

Fissato il principio, che avrebbe dovuto essere lapalissiano anche nel passato, che prima si operava a favore delle forze nazionali e poi di quelle alleate, questa perversa catena di reticenze e di distinguo si spezzò e si cominciò a lavorare seriamente anche in campo nazionale.

Seriamente ma sempre più o meno ufficiosamente, perché la formaliz-